24-04-2017
1987-2017 L'ALLUVIONE - LA CARTOLINA POSTALE
 
 
Questa la cartolina postale presentata nella giornata di domenica 23 aprile. L'immagine è composta da quattro disegni realizzati dai ragazzi della scuola primaria di Fusine.
 
 
 
     
24-04-2017
1987-2017 L'ALLUVIONE - I DISEGNI DEGLI ALUNNI DELLA SCUOLA DI FUSINE
 
 
Ecco i disegni realizzati dai ragazzi di Fusine ed esposti nella giornata di domenica 23 aprile durante il "Concerto in Amicizia". Quattro sono andati a realizzare la cartolina postale presentata ieri a cui seguirà il timbro postale commemorativo nel mese di luglio.
 
  GALLERIA DISEGNI 1 GALLERIA DISEGNI 2 GALLERIA DISEGNI 3 GALLERIA DISEGNI 4
     
23-04-2017
CONCERTO IN AMICIZIA - PRESENTATA LA CARTOLINA POSTALE
 
 
Si è tenuto a Fusine il concerto delle bande giovanili di Fusine e di Lurate Caccivio, in questa prima parte di programma a ricordo dei 30 anni dall'alluvione. In esposizione i disegni realizzati dai ragazzi della scuola primaria di Fusine. Il comune li ha premiati con una maglietta ricordo. E'Valtellina ha premiato le classi partecipanti con una targa. (GALLERIA FOTOGRAFICA 1) - (GALLERIA FOTOGRAFICA 2)
 
 
 
 
     
22-04-2017
MOSTRA PROVINCIALE DEL COLLEZIONISMO - QUARTA EDIZIONE
 
 
A maggio si parla nuovamente di collezionismo con la quarta edizione della mostra, quest'anno organizzata nell'ex convento di Sant'Antonio, in centro Morbegno. Tre i giorni di apertura da venerdì 12 a domenica 14 maggio, come sempre l'ingresso gratuito. Il programma, a breve disponibile, è in sintesi: venerdì mattina la presenza delle scuole. Nel pomeriggio l'inaugurazione ufficiale. Sabato impegnativo con alla mattina la premiazione del concorso "Donare, il più bel gesto d'amore", l'apertura dello sportello filatelico con il timbro postale commemorativo. Quindi al pomeriggio un'attività del Laboratorio Poetico, l'associazione Morbo Ludens presenterà, giocando, alcuni giochi da tavolo. La domenica è dedicata alla premiazione degli espositori. Seguiranno news con quanto sarà esposto. (GUARDA LA LOCANDINA)
 
 
 
     
19-04-2017
A FUSINE CONCERTO IN AMICIZIA E PRESENTAZIONE CARTOLINA POSTALE
 
 
Domenica 23 Aprile a Fusine si terrà la seconda parte del programma della commemorazione ai 30 anni dall'alluvione che devastò il paese e tutta la valle. L'amministrazione comunale ha organizzato un concerto di bande giovanili. All'interno di questo evento sarà presentata la cartolina postale commemorativa. Cartolina che si compone di quattro dei tanti disegni realizzati dai ragazzi della scuola primaria, i quali saranno esposti in mostra in questo contesto. (GUARDA LA LOCANDINA)
 
 
 
     
21-03-2017
FILATELIA NELLE CARCERI IN SALA VITALI A SONDRIO
 
 
Giovedì 23 Marzo presso la Sala Vitali del Credito Valtellinese a Sondrio, nell'orario 15-20, Poste Italiane organizza una "Mostra Collezione d'Autore" nell'ambito del progetto Filatelia nelle Carceri. Poste Italiane sarà presente anche con un timbro postale e una cartolina commemorativa, realizzata utilizzando un'immagine creata per la mostra. E'Valtellina ha dato la propria disponibilità nelle attrezzature e nella preparazione del materiale da esporre. (GUARDA IL MANIFESTO)
 
 
 
     
26-02-2017
UNA TRE GIORNI SCOLASTICA PER L'EUROPA A TRAONA
 
 
Da giovedì 23 a sabato 25 febbraio presso le tre classi 2^ della scuola secondaria dell'Istituto Comprensivo di Traona i rappresentanti di E'Valtellina hanno parlato di Europa attraverso il collezionismo. I due soggetti sono stati i francobolli e le monete, rispettivamente le tematiche Europa CEPT e le monete Euro. Sabato 25 febbraio sono stati presenti i due rappresentanti del Movimento Federalista Europeo, sezione di Sondrio, Guido Monti e Giuseppe Brivio, a parlare di Europa. Il progetto scolastico, coordinato dalla professoressa Raffaella Paiosa, ha permesso all'associazione di portare l'attività collezionistica in aula, legandola al contesto geografico e in parte storico che i ragazzi stanno studiando proprio quest'anno.
 
     
21-02-2017
A FUSINE UN PROGETTO SCOLASTICO PER RICORDARE I TRENT'ANNI DALL'ALLUVIONE
 
 
Ecco il comunicato stampa: “Imparare dal passato per costruire il futuro”: con questa affermazione è cominciata una serie di iniziative e manifestazioni messe in campo per la commemorazione dei trent’anni dall’alluvione in Valtellina, che rientrano in un complesso progetto “pilota” nella nostra provincia.
L’Amministrazione comunale di Fusine, in collaborazione con l’associazione culturale “E’ Valtellina” di Morbegno e la scuola primaria a tempo pieno di Fusine ha avviato la prima parte di un programma che avrà il suo culmine a metà luglio, proprio in concomitanza con i giorni dell’alluvione del 1987.
Fusine, come altri comuni valtellinesi, è stata sommersa dalle acque del torrente Madrasco, provocando notevoli danni al paese, fortunatamente senza nessuna vittima.
Ricordare questi avvenimenti per produrre comportamenti rispettosi dell’ambiente, per mettere in risalto la solidarietà e l’importanza del lavoro di gruppo, per ricordare che l’aiuto arricchisce non solo chi lo riceve ma anche chi lo dona: in sintesi sono questi i messaggi dati nei due appuntamenti che si sono svolti in questi giorni a Fusine.
Lorenzo De Barba e Luca Villa, rappresentanti dell’associazione E’ Valtellina ed esperti di collezionismo, sono diventati “maestri” per un giorno, portando la loro esperienza in termini di raccolta di materiale storico con cartoline postali, giornali e materiale fotografico perché non si perda la memoria. I bambini sono intervenuti entusiasti raccontando come loro raccolgono le figure dei Pokemon, dei calciatori, delle uova Kinder, ma anche la sensibilità verso avvenimenti naturali tragici. Un viaggio tra storia e educazione all’ambiente.
La seconda tappa del progetto ha portato gli alunni nella biblioteca intercomunale di Fusine, spiega l'Assessore alla Cultura del Comune di Fusine Monica Taschetti coordinatrice degli eventi sull’alluvione, dove tutta la scuola primaria si è riversata per fare un’esperienza diretta con i testimoni dell’alluvione del 1987. Il sindaco attuale Claudio Vanini “salvato da un tiglio” su cui si è arrampicato mentre la sua auto è stata spazzata via dall’acqua in quel luglio 1987, l’intervento toccante di Paola Mara De Maestri che ha portato il suo racconto di ragazza che ha perso la casa e la fuga verso la montagna portando anche un messaggio di responsabilità all’ambiente e il sindaco di allora Licio Compagnoni che ha vissuto i difficili anni della ricostruzione di un paese che si è trasformato profondamente. L’ex sindaco con grande sensibilità e commozione ma anche con forza ha trasmesso ai bambini l’entusiasmo del “fare per il bene comune” attraverso l’ascolto, senza arrendersi mai. E poi l’intervento degli alpini di Lurate Caccivio, in tre hanno voluto partecipare a questo progetto portando una ventata di energia, di voglia di aiutare e di senso di appartenenza al Comune di Fusine che nel 2011 è culminato in un gemellaggio. “Non sapevamo neanche dell’esistenza di Fusine” racconta Elio Caspani “pensavamo fosse Fusino vicino a Grosotto e poi ci hanno dirottato qui. Abbiamo visto il cimitero: un disastro. Ci siamo rimboccati le maniche e da allora Fusine è anche un po’ nostro”.
I bambini della scuola primaria, con i loro insegnanti, coordinati dal maestro Ermanno De Maestri referente dell'iniziativa per la scuola, produrranno dei disegni che serviranno per realizzare una cartolina postale che verrà scelta da un’apposita giuria. L’amministrazione comunale vuole in questo modo lasciare un segno tangibile nella storia del paese appunto realizzando con Poste Italiane una cartolina e un annullo postale. Tanti altre importanti manifestazioni legate a questo evento si terranno nei prossimi mesi, dei quali daremo notizie più avanti.
 
 
 
     
14-02-2017
BOLLETTINO N.1 / 2017
 
 

E' disponibile il bollettino numero 1 del 2017. Guarda il BOLLETTINO.

 
     
04-02-2017
DA OGGI IL SOLO INDIRIZZO EMAIL E' INFO@EVALTELLINA.COM
 
  Nell'azione di unificazione di tutta la parte web che porterà entro metà 2017 all'unico sito www.evaltellina.com anche l'indirizzo email di riferimento sarà solo uno: info@evaltellina.com . L'indirizzo email info@circolomorbegnese.it è stato disattivato definitivamente.  
     
03-02-2017
ASSEMBLEA E PRANZO
 
 
Domenica 29 Gennaio si è svolta l’assemblea di E’Valtellina e il pranzo della sezione culturale dell’associazione.
L’incontro di inizio anno permette al consiglio direttivo di fare un riepilogo di quanto effettuato nell’anno passato e di presentare quanto è già previsto o quanto si possa fare nel 2017.
A relazionare su tutto questo il presidente Lorenzo Del Barba, il quale, visto il numero notevole di eventi organizzati nel 2016, ha dato una sintesi di tutto.
Il presidente ha ringraziato il direttore sportivo Maurizio Damiani e tutti i suoi collaboratori per l’ottima attività che viene svolta con i giovani ciclisti della sezione Pedale Morbegnese, ragazzi dai 7 ai 14 anni che ogni domenica si spostano fuori provincia per gareggiare nelle varie prove ciclistiche regionali su strada (il Pedale Morbegnese è l’unica associazione giovanile provinciale che svolge attività su strada).
Sempre collegandosi ai giovani Lorenzo ha fatto un resoconto dell’attività scolastica che la sezione culturale ha iniziato nell’autunno dello scorso anno e prosegue tuttora, seguendo appunto l’anno scolastico.
Diversi i progetti che hanno visto i soci del Circolo muoversi tra i vari istituti comprensivi provinciali, nelle scuole primarie e secondarie.
Molteplici anche le attività poetico musicali svolte e organizzate dalla sezione del Laboratorio Poetico.
Parlando dell’attività 2017 che ha già visto l’associazione attiva in due eventi nel solo mese di gennaio, il punto su cui si è soffermato è stata la Mostra Provinciale del Collezionismo che quest’anno si svolgerà in centro Morbegno nei due chiostri e sale annesse dell’ex convento di Piazza Sant’Antonio, dove l’associazione ha la sua sede.
I numeri dell’associazione parlano di 128 soci della sezione culturale e di una 15 di giovani tesserati nella squadra ciclistica, a cui si aggiunge lo staff tecnico.

Al termine dell’assemblea una settantina di persone si sono ritrovate nel pranzo sociale. Durante il pranzo il presidente ha ringraziato tutti coloro che hanno permesso la riuscita degli eventi 2016, i responsabili dei due circoli presenti, C4 di Chiavenna e Circolo Filatelico di Poschiavo, quindi ha lasciato la parola all’assessore alla cultura del comune di Morbegno Claudio D’Agata il quale ha ringraziato l’associazione per l’attività svolta.

 
     
22-01-2017
MODELLINI E FUMETTI PER LA SECONDA GUERRA MONDIALE IN MOSTRA
 
 
Il primo evento collezionistico 2017 di E'Valtellina ha avuto una una buona affluenza di visitatori.
In esposizione i mezzi militari, in scala, utilizzati durante il conflitto. Carri armati ma non solo. Diversi sono i veicoli che hanno partecipato attivamente, a supporto delle truppe, nei vari fronti durante i sette anni. Ecco quindi camioncini, jeep, mezzi della Croce Rossa.
I fumetti giornale dal 1940 al 1945 erano la seconda collezione in esposizione. Un racconto, letto attraverso i testi descrittivi, accompagnava le pubblicazioni e i visitatori nella storia di questi oggetti. E' un fumetto diverso da quello moderno, come formato e carta. In quel periodo la propaganda e quindi il conflitto impongono scelte editoriali, limitando le pubblicazioni, quali i racconti stranieri, indirizzando il tipo di storie verso motivi di guerra, di eroismo e di sacrificio per la patria. Molte le testate presenti in esposizione, dal Corrierino a Topolino, dal Giornalino al Vittorioso, dal Balilla alla Piccola Italiana, ecc.. Diverse persone sono rimaste interessate e stupite del fatto che, anche attraverso questo tipo di materiale, si possa parlare di quel periodo storico. Ecco alcune fotografie della mostra (GUARDA LE FOTOGRAFIE)

 
 
 
 
     
06-01-2017
MOSTRA COLLEZIONISTICA - LA SECONDA GUERRA MONDIALE
 
 
Sabato 21 Gennaio, con orario 9-19, si terrà a Morbegno presso la Sala Boffi nel convento di Sant'Antonio, una mostra collezionistica a tema la seconda guerra mondiale. L'evento si collega alla commemorazione dei caduti di Russia che il gruppo Alpini di Morbegno organizza nella serata. Due le esposizioni, una legata ai modellini dei veicoli militari utilizzati negli eventi bellici, l'altra propone i fumetti giornale che venivano letti in quel periodo. L'associazione ha dato la propria disponibilià alla visione della mostra anche nella giornata di venerdì 20 gennaio alle scuole.
 
 
 
     
05-01-2017
A PIAGNO IL CANTICO DI NATALE
 
 

Si è tenuta a Piagno mercoledì 4 gennaio alle ore 20.30, nella cornice della Chiesa di S. Giorgio, gremita di gente, il “Cantico di Natale”, iniziativa alla seconda edizione, all’insegna del canto corale e della poesia. La manifestazione, gratuita e aperta a tutti, si è svolta in un clima gioioso e di grande partecipazione. L'evento è stato organizzato dal Comune di Cosio Valtellino (assessorato alla cultura), in collaborazione con il “Laboratorio Poetico di E’Valtellina” e il “Coro Valtellina” di Talamona, sponsorizzata da Porte di Valtellina e dall’Ecomuseo della Valgerola. La serata è stata presentata da Cinzia Spini. Sono intervenuti il Presidente di “E’Valtellina” Lorenzo Del Barba che ha parlato delle tante iniziative che l’Associazione svolge sul territorio e anche nelle scuole per promuovere la cultura locale, il collezionismo e la poesia. L’Assessore alla cultura del Comune di Cosio Anna Tonelli così commenta:“Siamo felici di iniziare l’anno con un evento nella Frazione di Piagno. I nostri ringraziamenti doverosi sono da rivolgere a Paola Mara De Maestri che ha curato la realizzazione di questa serata, al Coro Valtellina e ai volontari della frazione di Piagno che come gli scorsi anni hanno allestito un rinfresco per concludere la serata”. Il presidente del coro, Fulvio Livio, dichiara:”Un repertorio classico quello che andranno ad eseguire i coristidiretti dall’abile maestroMariarosa Rizzi”. Ad ogni canto è seguita la declamazione di una poesiaa temadegli artisti Giovanni De Simonecon le poesie “Arriva il Natale”, “Il mio Natale”,“Triste Natale”, Marino Spinicon “Amicizia”,”Sogni”, “Ti ho atteso”e Paola Mara De Maestri, “Natale tra le montagne”, “Un giorno speciale” e “Santo Padre”. Quest’ultima poesia si è classificata al secondo posto al Concorso Nazionale “S. Francesco”, indetto dall’Archeoclub d’Italia di Patti (Messina), nella sezione Giovanni Paolo II. Ha chiuso la serata De Maestri, responsabile del Laboratorio Poetico, ringraziando tutti coloro che a vario titolo hanno reso possibile l’iniziativa e commentato:” Serate come queste in compagnia, tra musica e poesie allietano e contribuiscono a far conoscere le varie forme artistiche e arricchiscono a livello umano, come persone”.


 
 
 
     
31-12-2016
 
31-12-2015
 
31-12-2014
 
31-12-2013
 
31-12-2012
 
31-12-2011
 
31-12-2010
 
31-12-2009
 
       
 
per contattarci! pagina principale chi siamo dove siamo bollettino del circolotimbri cartoline libri pubblicati il torchio di Cerido apri il calendario riunioni il laboratorio poetico